Innova per l’Italia: nuova call per imprese contro l’emergenza coronavirus

Innova per l’Italia: nuova call per imprese contro l’emergenza coronavirus

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter

Innova per l’Italia è il nuovo bando del Ministero dell’Innovazione e dello Sviluppo Tecnologico che vuole coinvolgere start up e pmi in grado di fornire tecnologie e materiali per contrastare la diffusione del Coronavirus.

Il bando si rivolge ad imprese, università, start up e centri di ricerca che possono utilizzare la proprie conoscenze e le tecnologia in 3 settori specifici:

  • Nella realizzazione di dispositivi per la protezione individuale o produzione di respiratori per il trattamento di sindromi respiratorie;
  • Nella realizzazione di kit o tecnologie innovative che facilitino la diagnosi del Covid-19;
  • Nello sviluppo di tecnologie e strumenti che consentono o facilitano il monitoraggio dell’epidemia.


Per i 3 settori sono state attivate delle richieste specifiche, che analizzeremo nei paragrafi seguenti.

Indice

Innova per l’Italia: dispositivi di protezione e respiratori per il trattamento di sindromi respiratorie

La prima call si rivolge alle aziende che già producono dispositivi di protezione individuale e ad aziende in grado di convertire il proprio processo produttivo per realizzare mascherine che rispettino gli standard necessari.

Sono inoltre comprese le aziende che già producono respiratori artificiale o che producono dei pezzi (monitor, valvole) o materiali utilizzati nella produzione di respiratori artificiali.

Per inviare la domanda è necessario compilare il modulo (lo puoi trovare qui) che verrà analizzato dalla struttura del commissario straordinario. 

Dopo l’analisi la struttura del commissario straordinario deciderà se attivarsi per i passi successivi.

Innova per l’Italia: kit o tecnologie innovative che facilitino la diagnosi del Covid-19

Il bando è rivolto alle aziende che producono tamponi e strumenti accessori, o che abbiano iniziato la sperimentazione di tecnologie alternative per diagnosticare il virus.

La necessità è quindi di riuscire, in modo meno dispendioso e/o più veloce a diagnosticare il Coronavirus nei pazienti.

Anche in questo caso per aderire è necessario fare domanda (questo il link), riempiendo il modulo che verrà poi analizzato dalla struttura del commissario straordinario.

Innova per l’Italia: tecnologie e strumenti che consentano o facilitino il monitoraggio, la prevenzione e il controllo del Covid-19

Questa call è rivolta ad aziende, università, start up e centri di ricerca che abbiano sviluppato tecnologie utilizzabili e adattabili al monitoraggio dell’epidemia.

Parliamo in particolare di algoritmi, robot e intelligenza artificiale, che, rispettando i principi di privacy, etica e sicurezza, possano supportare la Protezione Civile e gli Enti interessati nella prevenzione e monitoraggio del contagio.

Anche in questo caso la domanda è presentabile online (questo è il link).

Innova per l’Italia: requisiti necessari

Sintetizziamo alcuni requisiti fondamentali per partecipare alle varie call di Innova per l’Italia:

  • L’ente che propone deve essere Start up, PMI, grande impresa, associazione, fondazione, cooperativa o consorzio. Di conseguenza non sono accettate singole persone o professionisti;
  • Le idee e i progetti devono essere concretamente realizzabili nei tempi dell’emergenza;
  • Le proposte devono essere corredate da tutte le informazioni necessarie per poter fornire una corretta valutazione;
  • Le aziende che partecipano al bando devono garantire, attraverso un’autocertificazione, la possibilità di produrre una quantità significativa per il territorio nazionale e regionale.


È possibile comunque trovare tutte le istruzioni e le restrizioni del bando sul sito di Innova per l’Italia.

Conclusioni

In questo articolo una sintesi del nuovo bando del Ministero dell’Innovazione e dello Sviluppo Tecnologico che propone alle aziende di partecipare attivamente alla lotta contro il Coronavirus.

Se la tua azienda o la tua start up rispetta i requisiti e vuoi maggiori informazioni, contattaci direttamente, ti forniremo tutte le informazioni necessarie.

Data di pubblicazione

Argomenti e tag

Iscriviti alla newsletter

Scritto da

Articoli correlati

In questo articolo abbiamo raccolto e analizzato una serie di letture, approfondimenti ed esperienze su come partire per fare una startup. Una guida importante per fare impresa.
Abbiamo intervistato Lando Barbagli, CEO della piattaforma online “Isendu”. Si è raccontato a noi parlando dell’esperienza americana nella Silicon Valley, degli e-commerce e del successo della sua piattaforma.
In questo articolo abbiamo raccolto e analizzato una serie di letture, approfondimenti ed esperienze su come partire per fare una startup. Una guida importante per fare impresa.
Abbiamo intervistato Lando Barbagli, CEO della piattaforma online “Isendu”. Si è raccontato a noi parlando dell’esperienza americana nella Silicon Valley, degli e-commerce e del successo della sua piattaforma.
L’organizzazione è alla base di ogni mansione lavorativa. Una buona organizzazione se fatta con strumenti giusti e specializzati permette di raggiungere degli ottimi risultati a lungo termine.

I Consultant s.r.l.
Via dell’Industria, 10 – 50056
Montelupo Fiorentino (Firenze) – P.Iva 07052810483
Email: info@iconsultant.it
Tel. 0571.1735642 – Mobile: 333.2374920

CERTIFICAZIONE DEI SISTEMI – QUALITÀ DELLE AZIENDE
I Consultant è ente certificato UNI EN-ISO 9001:2015

Certificazione iso9001

E-learning in arrivo

Iscriviti al form e ti aggiorneremo non appena la piattaforma sarà ufficialmente online! Potrai trovare contenuti diversi ma di alto valore!

Iscriviti alla newsletter

Periodicamente ti invieremo tutti i contenuti di interesse e di valore che pubblichiamo, senza che tu debba accedere al nostro magazine, ma li troverai direttamente nella tua casella di posta elettronica!