EMERGENZA CORONAVIRUS – ATTIVA LA PROCEDURA SEMPLIFICATA PER LO SMART WORKING

Per attivare lo smart working non è sufficiente lavorare da casa

È infatti obbligatorio per legge attivare la procedura telematica da parte dell’azienda ed inviarla, sempre telematicamente, al ministero del lavoro e delle politiche sociali per evitare sanzioni.
Prima dell’emergenza coronavirus era necessario un accordo sindacale tra le parti, che in questo momento di crisi non è più necessario.

Perché è necessaria la procedura telematica?

1

Sono previste sanzioni che vanno da 100 euro a 500 euro per ogni lavoratore

2

Per coprire i dipendenti in caso di infortunio lavorando da casa

3

Per essere in regola con tutti gli adempimenti obbligatori

In che modo possiamo aiutarti?

– Attiviamo per te la procedura, garantendoti di evitare i rischi del fai da te;
– Ti condividiamo l’informativa sulla salute e sicurezza nel lavoro agile (obbligatorio per legge);
– Garantiamo la continuità della tua azienda in maniera del tutto controllata e a regola d’arte;
– Con una procedura semplice e guidata risolviamo subito il tuo problema.

Chi si occupa della tua pratica

Sara_Ballerini_ManagingDirector

Dott.ssa Sara Ballerini
Consulente del lavoro iscritta all’albo dei consulenti del lavoro di Firenze, con oltre 10 anni di esperienza di gestione del personale in oltre 100 imprese.

Monica_Martinuzzi_BusinessAdvisor

Monica Martinuzzi
Impiegata specializzata nella consulenza alle imprese in materia di gestione del personale con oltre 5 anni di esperienza.

Hai bisogno di aiuto per attivare la procedura?

Contattaci, ti aiuteremo con tutti i documenti necessari per l’attivazione dello smart working. La nostra squadra ti seguirà in tutte le pratiche obbligatorie per legge.